L’altra Bruna

"Noi possiamo avere tutto, possiamo possedere tutto ma non possiamo domare quell'infinita esigenza di compimento che non può essere compiuta da nessun uomo sulla terra se non da Colui per il quale siamo stati fatti."

Terminava con questa riflessione di Padre Giuseppe Castronuovo lo speciale video di Logos dello scorso anno dal titolo “L’altra Bruna Viaggio alle sorgenti della speranza” dedicato alla Festa della Bruna vissuta al tempo del Covid.

Lo riproponiamo per non dimenticare un pezzo della nostra storia e quello che ci ha insegnato.

C’è il viaggio di una giovane donna all’origine della festa del 2 luglio, viaggio in cui il popolo materano riconosce la sua storia, vissuta nell’attesa di un riscatto e di una rinascita spirituale e materiale.                   

L’altra Bruna rimanda anche al viaggio di chi la propria casa ha lasciato o ha ritrovato, di chi della propria casa ha fatto un luogo di accoglienza.

Abbiamo raccolto la testimonianza di persone che hanno intrapreso uno di questi viaggi portando con sé la domanda “c’e ancora speranza?” e vivendo con serietà il tentativo di una risposta. 

Il loro racconto potrà essere di aiuto per riscoprire il senso di una festa che è nel cuore di tutti i materani e che chiede di essere riscoperta nella sua essenzialità.

Il sogno di Vito” è l’opera che l’artista ravennate Paola Tassinari ha dedicata allo scrittore e poeta non vedente Vito Coviello e che rappresenta la processione della Bruna al tempo del Covid.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Erasmo Bitetti

Clicca per maggiori informazioni