Un DJ lucano in consolle al Nafoura e al Clorophilla

Stregato da David Guetta, l’idolo di papà Nicola e mito indiscusso anche per Berardino Iula, ventenne di Salandra. Nicola in America, anni fa, aveva visto suonare il suo DJ preferito, raccontando al figlio le emozioni provate; la consolle che aveva in casa ha permesso poi a Berardino di esercitarsi, coltivando questa passione che è un po’ nel DNA della famiglia Iula.

Iscritto alla facoltà di Economia e gestione aziendale dell’Università di Bari, fin da piccolo voleva suonare e far ballare la gente. Riuscirci, soprattutto dopo due anni di pandemia, ha il sapore di un sogno che si avvera. Anche perché Berardino non solo ce l’ha fatta ma è riuscito a entrare in quelli che sono, nell’hinterland, i locali più ambiti per i DJ: il Nafoura e il Clorophilla.

Tra gli appuntamenti di agosto, ogni venerdì al BarHchic di Policoro (in una delle serate ci sarà anche l’attore Enzo Salvi ad affiancarlo) e alcune date già fissate a Gallipoli.

Rossella Montemurro

Redazione

Latest videos

Clicca per maggiori informazioni