Cerimonia di Premiazione elaborati della 17^ edizione Concorso scolastico nazionale Serra Club Italia

"Prendersi cura di se stessi e degli altri per un mondo migliore" è il tema su cui si sono cimentati circa 4000 studenti in tutta Italia della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, dal Nord al Sud, dalle grandi città o dai piccoli paesi - provenienti da 20 Club Serra italiani - premiati a Matera il 28 maggio scorso per il 17° Concorso scolastico nazionale del Serra Club Italia.

Nella Sala di Spiritualità S. Anna in Matera sono convenuti per la premiazione genitori e insegnanti dei ragazzi vincitori del 17° Concorso scolastico nazionale del Serra Club Italia. Erano presenti l’arcivescovo di Matera-Irsina mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, la presidente nazionale del Serra Italia Paola Poli, la presidente del Distretto 73 Filly Franchino e il presidente del Serra Club Matera Salvatore Milanese. Hanno moderato  l’evento la coordinatrice nazionale del concorso scolastico, Margherita Lopergolo e la coordinatrice del concorso del club di Matera Lucrezia Carlucci. Presente era anche il cappellano del Club di Matera don Francesco Gallipoli. Moltissimi serrani dei club sparsi per l’Italia si sono collegati e sono intervenuti in videoconferenza

Da 17 anni il Serra Club bandisce il concorso per stimolare i giovani a riflettere e a discutere sui valori importanti dell’uomo e della società, promuovendo la cultura della vita intesa come vocazione al servizio. Il tema del concorso scelto per questa edizione cerca di inverare i valori fondamentali della vita cosa che si è perfettamente ritrovata nei lavori prodotti dai ragazzi.

Infatti, gli elaborati presentati al concorso costituiscono uno spaccato interessante che mette in luce le dinamiche relazionali dei giovani, la loro affettività, il loro pensiero sui modelli educativi, in particolare quello scolastico, la condizione della famiglia contemporanea e le difficoltà dipendenti da questo momento storico.

“Per migliorare il mondo – ha riferito la presidente nazionale Paola Poli – è necessario rispondere all’appello che ci viene dalla sofferenza, dalla solitudine, dalla povertà, dalla malattia. Il nostro compito è quello di aiutare il prossimo e prendercene cura riconoscendo la sua necessità di conforto e la sua sollecitazione della nostra capacità di tradurre concretamente l’idea universale di amore in azione”.

“Dalla  cura non può essere escluso nessuno – ha dichiarato mons. Caiazzo dopo la cerimonia di premiazione – il rischio, oggi, e’ quello di non accorgersi più di ciò che ci circonda e di andare incontro a solitudini, anche quando si sta insieme, perché non sappiamo più guardare negli occhi dell’altro e prendercene cura. E’ necessario ritornare a prendersi cura degli altri, nessuno escluso, dai profughi di guerra, agli ammalati, ai nostri familiari, nessuno escluso, e ritornare a instaurare relazioni di amore perché l’altro ci appartiene e noi gli apparteniamo”.

Il concorso scolastico è risultato, ancora una volta, la prova di una grande ricchezza, quella custodita  nell’unicità di ogni individuo, fatto di spirito e corpo, intelligenza, sensibilità, senso estetico, responsabilità personale e valori spirituali.

Infatti, don Francesco Gallipoli ha riferito che la partecipazione al concorso di tanti studenti e’ stato un “laboratorio della cura” che li  ha visti all’opera per progettare e realizzare un modo migliore di vita.

Don Marco di Lucca, con gli studenti delle sue classi, ha raccontato come, attraverso il concorso, anche ragazzi lontani dalla professione religiosa, si sono cimentati in questa esperienza ed hanno riflettuto sul tema della cura. Uno dei lavori prodotti dai suoi alunni Fabio Fasano e Pasquale Pilieri, dell’I.I.S. ‘Pentasuglia’ di Matera, e’ un dipinto su tela, intitolato ‘Tendere la mano’ che rappresenta  il rapporto di Dio con l’uomo; Dio che cerca sempre di tendere la mano all’uomo che, invece, lo respinge.

La qualità dei lavori prodotti, la profondità espressa dagli stessi, il significato dell’impegno dei serrani nella “cura” del concorso scolastico, rappresentano l’entusiasmo respirato nell’occasione della premiazione e contribuiscono ad arricchire la missione di sostegno alle vocazioni, ovvero alla situazione antropologica fondamentale per cui l’uomo è chiamato a vivere una vita fatta di donazione di sé.

Classifica vincitori 

SCUOLA PRIMARIA

PRIMO CLASSIFICATO
ISTITUTO COMPRENSIVO ‘G.SEMERIA’
CLASSI I A e II A PLESSO ‘A. MANZI ‘
MATERA

SECONDO CLASSIFICATO
ISTITUTO COMPRENSIVO ‘RIZZICONI’
CLASSE 5 B
OPPIDO PALMI   RG

TERZO CLASSIFICATO
CLASSE III A
ISTITUTO COMPRENSIVO ‘ G. MAZZINI’ PILE
L’AQUILA

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

PRIMO CLASSIFICATO
ANTONIO TANCREDI CADILI
CONVITTO NAZIONALE ‘G. FALCONE’
CLASSE IA
PALERMO

SECONDA CLASSIFICATA
MEZZETTI IRMA
ISTITUTO COMPRENSIVO POGGIBONSI
CLASSE IB
SIENA

TERZO CLASSIFICATO
FRANCESCO ATTANASIO
ISTITUTO COMPRENSIVO PARITARIO ‘G.MERLINI’
CLASSE 2A
VITERBO

SECONDARIA DI SECONDO GRADO

PRIMA CLASSIFICATA
PLATI LETIZIA
LICEO SCIENZE APPLICATE I.I.S.
CLASSE 3D
BERNALDA- MATERA

SECONDA CLASSIFICATA
DURANTE FEDERICA
CLASSE 3C
LICEO SCIENTIFICO ‘DECARLO GIULIANO’
AVERSA

TERZA CLASSIFICATA
ANNA ZOE LACAVA
LICEO CLASSICO ‘ BONGHI- ROSMINI’
LUCERA

Classifica partecipanti del Club di Matera

PRIMA FASCIA – SCUOLA DI ISTRUZIONE PRIMARIA  

PRIMO  CLASSIFICATO

Il gruppo delle Classi:  I^A –II^ A  “Plesso A. Manzi”  Istituto Compr. “ Padre G. Semeria”  –  MATERA

Dirigente Scolastico : prof. DE ANGELIS Lamberto Carmine

Docenti: Ins: VALENTINO Rosanna, DE LORENZO Gelsomino, PROVENZA Concetta, D’ALESSANDRO  Immacolata. 

SECONDO CLASSIFICATO 

Il gruppo della Classe IV A  – Istitituto Comprensivo Miglionico  –  MATERA

Dirigente Scolastico : prof.ssa POLICARO Caterina

Docente:  Ins. MANZARA  Anna  Maria

TERZO CLASSIFICATO

 Il gruppo della classe II^A  – Plesso Don Milani  Istituto Comprensivo . “ Padre G. Semeria”  –  MATERA

Dirigente Scolastico : : prof. DE ANGELIS Lamberto Carmine

Docenti: Ins. DI GIULIO Angela, CATALANO Angela, EPIFANIA Luisa

SECONDA FASCIA – SCUOLA DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI 1° GRADO

PRIMO CLASSIFICATO

L’alunno PANICO MATTEO classe III C   Ist. Comprensivo “ E. Fermi “  MATERA

Dirigente Scolastico : prof.ssa ABBATINO Isabella ….

Docenti:  Ins.VENEZIA Marilena,  BOLETTIERI Teresa , LINZALONE Annamaria

SECONDO CLASSIFICATO

Il gruppo delle classi: II^ A – B- C  Ist. Comprensivo “ E. Fermi “  Matera

Dirigente Scolastico : prof.ssa ABBATINO Isabella

Docenti: Ins. PORCARI  Nunzia –  MONTEMURRO  Anna – VENEZIA  Marilena

TERZO CLASSIFICATO

Il gruppo della classe II A  – – Istituto Comprensivo “ N. Festa” – MATERA

 Dirigente Scolastico : prof.ssa SANTERAMO Maria Rosaria

Docente: Ins.  GUARNIERI  Flora –  Ins. LEMMA  Daniela

TERZA FASCIA – SCUOLA DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI 2° GRADO

PRIMO CLASSIFICATO:

L’alunna  PLATI LETIZIA  classe III^D  Liceo Scienze Applicate   I.I.S. BERNALDA  ( Matera)

 Dirigente Scolastico Prof. FERRUZZI Giosuè

Docente:prof.ssa CUSCIANNA Immacolata , prof.ssa  DIGILIO  LUIGIA, PROF. CARRIERO GAETANO

SECONDO CLASSIFICATO

L’alunno GIGLIANO Giovanni  classe I A Elettrotecnica- I.I.S. “G.B.Pentasuglia“  – MATERA –

Dirigente Scolastico : prof. EPIFANIA  Antonio

Docenti: prof.ssa  APPIO Patrizia, prof.ssa CLEMENTE  Antonella

TERZO CLASSIFICATO

 Il gruppo degli alunni

 BIANCULLI  Annarosa,  COLIZZI  Elena,  PLATI Luca, STATILE Nicola, ZENI Noemi , DE IUDICIBUS  Roberta  SARCUNI  Roberta, NOIA  Danilo,  MARINELLI Gabriel,  SPADONE  Giovanni,  OLIVIERI  Mattia,

CAPOROSSO  Stefano.

 Cl. I^ B Liceo Scienze Applicate  I.I.S.” G.B. Pentasuglia” –  MATERA 

Dirigente Scolastico: prof. EPIFANIA Antonio

Docente:  don Marco Di Lucca

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Domenico Infante

Latest videos

Clicca per maggiori informazioni