Festa di Avvenire: presentato il programma

Presentato nella mattinata del 27 giugno nel Salone degli Stemmi del Palazzo arcivescovile di Matera il programma delle tre giornate della Festa di Avvenire 2022 che ritorna a Matera dopo la pausa imposta dal Covid.

La Festa di Avvenire 2022 si svolgerà dalle ore 21 di lunedì 27 a mercoledì  29 giugno in piazza San Francesco d’Assisi ed ha come tema “Costruttori di umanità”.

Hanno partecipato all’incontro con i giornalisti l’arcivescovo di Matera-Irsina mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, il direttore di Avvenire Marco Tarquinio e il presidente dell’Associazione Giovane Europa, Angelo Chiorazzo.

La Festa, nata nel 2017, è stata voluta dalla Conferenza episcopale di Basilicata e dall’Associazione Giovane Europa, che hanno sposato la disponibilità del quotidiano dei cattolici italiani a confrontarsi, sul territorio, sui grandi temi dell’attualità, dalla politica all’economia, dagli scenari internazionali alla Chiesa, fino al sociale e alla scienza. Dalla Città dei Sassi l’evento ha coinvolto anche le altre diocesi della regione e, negli ultimi due anni, quelli segnati dalla pandemia, si è svolta a Maratea (Potenza).

L’appuntamento gode del supporto della Cooperativa sociale Auxilium e della Banca di Credito cooperativo di Alberobello, Sammichele e Monopoli, storici sostenitori della Festa, ai quali, dal 2021, si è unito il Gruppo Cassa Centrale e, da quest’anno, anche il Gruppo Macchia di Potenza.

Nella serata inaugurale di stasera lunedì 27 giugno alle ore 21, il direttore di Avvenire, Marco Tarquinio, dialogherà con l’amministratore delegato dell’Eni, Claudio Descalzi e con il cardinale Mauro Gambetti, vicario generale del Papa per la Città del Vaticano e arciprete della Basilica di San Pietro sul tema: “L’Italia e l’Europa tra conflitti e nuovi bisogni”.

Martedì 28 giugno, avendo come sfondo la guerra in Ucraina, saranno il giornalista di Avvenire Luca Liverani e il direttore Marco Tarquinio a dialogare sul tema “Testimoni di pace” con il presidente della Comunità di Sant’Egidio Marco Impagliazzo, con padre Enzo Fortunato, comunicatore dei francescani di Assisi e Cecilia Strada, responsabile comunicazione della onlus italiana ResQ People Saving People.

Mercoledì 29 sarà il giornalista di Avvenire Vito Salinaro a dialogare con gli ospiti presenti sul tema “La sanità di domani: territorio, eccellenze e ricerca”. Vito Salinaro dialogherà con Mariella Enoc, presidente dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, Lucia Aleotti, azionista unica del Gruppo Farmaceutico Menarini di Firenze, Pier Giuseppe Pelicci, docente di Patologia Generale nella Facoltà di Medicina dell’Università Statale di Milano, co-direttore scientifico, responsabile del dipartimento di Oncologia sperimentale e della Ricerca dell’Istituto Europeo di Oncologia (Ieo) di Milano.

Infine, nella serata conclusiva, ci sarà una gradevole e inaspettata sorpresa e cioè la straordinaria esibizione di un vero e proprio fenomeno della musica contemporanea, il violoncellista croato Stjepan Hauser che eseguirà alcuni brani del suo amatissimo repertorio.

Di seguito riportiamo l’intervento dell’arcivescovo di Matera-Irsina mons. Caiazzo e le interviste fatte al direttore di Avvenire Marco Tarquinio e al presidente dell’Associazione Giovane Europa, Angelo Chiorazzo.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Domenico Infante

Latest videos

Clicca per maggiori informazioni